Area Fiscale

Accertamento prezzo valore

Prezzo valore e saldo successivo all’atto pubblico

In caso di pagamento dilazionato successivo all’atto si possono indicare solo i mezzi di pagamento versati e non si incorre nella disapplicazione dell’agevolazione cd “prezzo-valore”

Affitto riscatto

Convegno FIMAA a Torino: affittoriscatto, soluzione per il mercato

Il 27 novembre si è tenuto a Torino il Convegno FIMAA sul tema: affitto riscatto, soluzione per il rilancio del mercato immobiliare. Sono stati affrntati gli aspetti giuridici e fiscali. Grande successo di pubblico.

Vittoria

Chi compra con Affitto Riscatto ha diritto ai Bonus ed Ecobonus?

Gli acquirenti/conduttori in affitto-riscatto in possesso dell’immobile possono detrarre le spese ed avere i Bonus del 50% e gli Ecobonus energetici del 65%, ed anche solo i Conduttori o i Comodatari, qualora ne sostengano i costi relativi

imposte-casa

Convertito in legge il decreto IMU

E’ stata approvata la L. 28.10.2013 n.124 di conversione del DL 31.8.2013 n.102 (cosiddetto decreto IMU). Abolizione della prima rata per l’anno 2013; soppressione della seconda rata del 2013 per i fabbricati di Impresa “immobili merce” invenduti; esenzione, per gli immobili degli enti non commerciali; assimilazione a prima casa degli alloggi appartenenti alle cooperative edilizie o dei fabbricati destinati agli alloggi sociali;

IVA-costruzioni-Imposizione-300x254

Agenzia Entrate ed affitto riscatto Imprese Costruzione: imposta IVA

Agenzia Entrate ed affitto riscatto per Imprese Costruzione: il testo della Risoluzione n° 338/E del 1° agosto 2008 e il punto 1.5 della Circolare 28E 21 giugno 2011. Nel caso di locazione con patto di futura vendita (locazione con opzione di acquisto, affitto riscatto e Rent to Buy) il momento impositivo ai fini Iva è quello del contratto anticipando quello dell’atto definitivo.

Ecobonus-2014-OK

Bonus ed Ecobonus 2014: Proroga e programmazione pluriennale

Vengono prorogati i Bonus e gli Ecobonus sino al 31 dicembre 2014 senza riduzioni di sorta con la conferma, dell’aliquota del 65% per l’ecobonus e del 50% per le ristrutturazioni edilizie. Non solo ma vengono programmati, con alcune riduzioni, fino al 2016.

Governo-Letta

Novità 2014: calano le imposte immobiliari per acquisto!

Passa dal 3 al 2% l’imposta di registro per l’acquisto della prima casa e diminuiscono di € 118 ciascuna le due “fisse” ipotecaria e catastale. Novità quasi tutte positive sul fronte delle imposte per l’acquisto degli immobili sono state introdotte, con decorrenza a partire dal 1° gennaio 2014: ad esempio per vendita di prima casa tra privati l’imposta di registro passa dal 3 al 2% e calano del 4% le imposte per l’acquisto di immobili strumentali di impresa.

notaio -imposte

Notariato e affitto riscatto: non solo aspetti fiscali

Il Consiglio Nazionale del Notariato continua a occuparsi attivamente e crede fermamente all’affitto-riscatto e chiede norme e meno imposte per lo sviluppo di soluzioni alternative all’acquisto. Per il Notariato Il mercato immobiliare, attualmente in fase di crisi e caratterizzato dalla difficoltà di ottenere prestiti bancari sta esprimendo una forte esigenza di forme di compravendita alternative, fra le quali in prima linea le forme di affitto riscatto.

notaio -imposte

Notariato: l’affitto riscatto e l’imposta di registro

Dell’imposta di registro (dovuta ordinariamente in misura proporzionale – e salvo eventuali trattamenti di favore – sia per le operazioni aventi ad oggetto fabbricati abitativi esenti dall’iva ai sensi dell’art. 10 nn. 8 e 8 bis D.P.R. n. 633/1972, sia per le operazioni poste in essere da soggetti privati), va verificato, con riferimento alla locazione con patto di futura vendita vincolante per entrambe le parti (il cd “affitto riscatto), se il contratto possa essere unitariamente assoggettato ad imposta di registro (quantomeno nell’ipotesi di trasferimento automatico) o se invece la stessa imposta debba essere distintamente applicata ai singoli negozi (nei casi diversi da quelli di cui all’art. 1526 comma 3 cit. e cioè quando non è prevista l’automatica risoluzione) attraverso i quali si realizza l’operazione, cioè alla locazione, al preliminare ed al contratto definitivo, per cui l’imposta si applicherebbe prima sui canoni e/o sugli eventuali acconti e poi sul valore o corrispettivo della compravendita, salva la possibilità per l’acquirente, in presenza dei requisiti di cui all’art. 1 comma 497 I. n. 266/2005, di optare per la determinazione della base imponibile sulla base del valore catastale del bene (ed. prezzo-valore).

notariato-e-Affitto-riscatto1-300x162

Notariato, profili fiscali affitto-riscatto. L’imposizione IVA.

Il Notariato crede fermamente nell’affitto-riscatto e chiede al Governo meno imposte perché si sviluppi. Invita a prendere atto dell’esistenza di tale forte esigenza di mercato, per via della difficoltà di ottenere presiti bancari. Si sta diffondendo una “prassi contrattuale” volta a rimandare ad un momento futuro gli effetti finali di un’operazione di compravendita immobiliare, permettendo da un lato agli acquirenti di avere subito la disponibilità dell’immobile desiderato e recuperando in tutto o in parte, (nel caso di buon fine del futuro acquisto ndr), le somme versate per il godimento dell’immobile e dall’altro lato ai venditori di reperire acquirenti in una siffatta negativa congiuntura. Il Notariato esamina qui ed analizza l’imposizione Iva in caso di acquisto da Costruttore o Società Immobiliare.

Notaio dalla tua parte-

Notariato, profili fiscali affitto riscatto. Descrizione del fenomeno contrattuale.

Il Notariato crede fermamente nell’affitto-riscatto e chiede al Governo meno imposte perché si sviluppi. Invita a prendere atto dell’esistenza di tale forte esigenza di mercato, per via della difficoltà di ottenere presiti bancari. Si sta diffondendo una “prassi contrattuale” volta a rimandare ad un momento futuro gli effetti finali di un’operazione di compravendita immobiliare, permettendo da un lato agli acquirenti di avere subito la disponibilità dell’immobile desiderato e recuperando in tutto o in parte, (nel caso di buon fine del futuro acquisto ndr), le somme versate per il godimento dell’immobile e dall’altro lato ai venditori di reperire acquirenti in una siffatta negativa congiuntura, iniziando con il mettere a reddito l’immobile, con l’introitare una caparra liberandosi delle spese di esercizio e di quelle condominiali.

Notariato e affitto riscatto

Notariato, profili fiscali affitto riscatto. Premesse

Il Notariato crede fermamente quindi nell’affitto-riscatto e chiede meno imposte perché si sviluppi. Invita a prendere atto dell’esistenza di una forte esigenza di mercato, attualmente in fase di crisi e caratterizzata dalla difficoltà di ottenere presiti bancari, per cui si sta diffondendo una “prassi contrattuale” volta a rimandare ad un momento futuro gli effetti finali di un’operazione di compravendita immobiliare, permettendo da un lato agli acquirenti di avere subito la disponibilità dell’immobile desiderato e recuperando in tutto o in parte, (nel caso di buon fine del futuro acquisto ndr), le somme versate per il godimento dell’immobile e dall’altro lato ai venditori di reperire acquirenti in una siffatta negativa congiuntura, iniziando con il mettere a reddito l’immobile, con l’introitare una caparra liberandosi delle spese di esercizio e di quelle condominiali.