I Vantaggi per chi vende

 

Riscaffitto compro vendoRiscaffitto, con le sue sette formule di vendita appositamente standardizzate,   (affitto riscattorent to buy,  acquisto programmatopatto di riservato dominio ecc.),conviene  ai venditori poiché pone gli immobili  in posizione di vantaggio sulle numerose offerte presenti sul mercato ed “offre una mano” al compratore con pagamenti differiti e godimento anticipato.

Il venditore  che  intenda alienare  un immobile inutilizzato, anche con tempi medio-lunghi, sarà facilitato nella vendita da una forte richiesta.

In un mercato disturbato dai timori dei media e della politica,  privo dei necessari appoggi finanziari e bancari, il rapporto tra offerta e richiesta  risulta sbilanciato e quei  pochi “compratori” finiscono per non comprare,  disorientati dall’eccesso di offerta e timorosi  di perdere migliori occasioni con un acquisto frettoloso seppur conveniente.

Proporre al mercato un immobile   in venditaanche  con  Riscaffitto viene percepito, come un segno di attenzione verso il compratore che si sente rassicurato e più facilmente viene a visitare l’immobile.

Il venditore ha molte più chances di vendita con Riscaffitto che non con la sola vendita tradizionale.

I soggetti  maggiormente interessati sono:

  • Privati proprietari, con un patrimonio immobiliare,  che non abbiano urgenza  di liquidare   l’intero valore dell’immobile,  ma che intendano vendere  per “alleggerire” l’investimento, per non affrontare manutenzioni straordinarie,  per sgravare  la posizione fiscale  e che non  intendano “svendere”  frettolosamente.
  •  Società Immobiliari e Imprese di costruzione che  si vogliano liberare di uno stock di invenduto, programmandone il ritorno finanziario in funzione di un soddisfacente riscontro economico, anche in concorso con le Banche.

 


Leggi "le criticità della formula introdotta con l'art. 23 DL 133/14 Sblocca casa"