Acquisto Programmato

Il Contratto

L'Acquisto Programmato non è un finanziamento né un affitto, ma bensì è una formula di vendita tramite pagamento dilazionato.

Con il Contratto di Acquisto Programmato è possibile fin da subito andare ad abitare nell'immobile, ma con la piena proprietà condizionata al totale pagamento del prezzo dell'immobile pattutito. L'Acquisto Programmato permette di venir meno ad un'onerosa richiesta di Mutuo o di ridurne l'importo e quindi anche gli interessi. 

Come funziona

Il Venditore e il Compratore stipulano un contratto preliminare di compravendita immobiliare, contenente una reciproca promessa di compravendita definitiva dell'immobile in un dato periodo (ad esempio tre o quattro anni), stabilendo l'importo delle rate mensili e le tempistiche entro cui effettuare il rogito notarile.

Contestualmente viene versato un primo importo, che verrà in parte imputato come Caparra e in parte come Acconto. Al termine del periodo stabilito per il versamento delle rate vi sarà la stipula del Rogito.

Il Compratore potrà cedere a terzi il contratto con la semplice nomina alle medesime condizioni, restando nella sua potestà quella di farsi risarcire in tutto o in parte le somme versate.

I vantaggi

E' vantaggioso per il Venditore che avrà la certezza di avere venduto l'immobile ad un corretto prezzo di mercato, salvo il caso di recesso per la qual cosa sarà stato adeguatamente risarcito con il trattenimento della quota di caparra penitenziale, con risvolti fiscali praticamente neutri ed accollo del Compratore delle spese condominiali ed eventualmente il rimborso dell'IMU.

E' vantaggioso per il Compratore che può pagare in maniera dilazionata l'immobile ed usufruirne immediatamente già con "l'animus possidendi", cioè con la salda convinzione ed il reale interesse di diventarne proprietario definitivamente.

L'Acquisto Programmato può essere un'ottima opzione non solo per chi non otterrebbe un mutuo, ma anche per coloro che sanno di essere in procinto di liquidare somme importanti. In generale è consigliato a tutti gli acquirenti solvibili e a tutti quei proprietari che oggi non riescono a vendere la propria casa, avendo in molti casi l'immobile inutilizzato, che se non si riesce a vendere, produce dei costi e non dei vantaggi.

Informazioni

E' una formula contrattuale che va assistita da particolari forme di cautela e garanzia, quali quella della trascrizione del preliminare, di un congruo e ben calibrato ammontare delle caparre penitenziali e degli eventuali acconti prezzo, dalla facoltà di nomina di terzo acquirente e dalla facoltà di recesso per il solo acquirente, con l'eventuale indicizzazione del prezzo in caso di adempimento e di positivo acquisto.

E' consigliabile che il contratto stipulato venga trascritto in Conservatoria con autentica delle firme o, meglio, in Atto Pubblico con un Notaio. Occorre in alternativa registrare il contratto agli Atti Privati presso l'Agenzia delle Entrate (ex Ufficio Registro).

Nota: qualora non avessi tutti i documenti e/o i dati necessari, a portata di mano, non preoccuparti, potrai inserirli tramite la tua Area Personale in un successivo momento.

Spese e Tassazione

Spese per il Contratto di Acquisto Programmato: verranno ripartite al 50%, tra il Compratore ed il Venditore, relativamente all'imposta di registro fissa (circa 200€) ed ai bolli.

Saranno a carico del Compratore gli onorari notarili, compresi di trascrizione e l’imposta di registro proporzionale, che corrisponde, per l’intera caparra promessa, allo 0,5%, ed al 3% per gli acconti.

Per quanto riguarda l’atto definitivo, le spese competono tutte al Compratore, che, in tale occasione, potrà recuperare l’imposta di registro proporzionale sulla caparra e sugli acconti precedentemente pagata.

Le spese a carico del Venditore saranno quelle relative all’IMU ed alle imposte di tipo patrimoniale, ma si potrà convenire, nella compilazione del Contratto, la possibilità di rimborso parziale o totale da parte del Compratore.

A partire dalla data di consegna dell'immobile, il Compratore si farà carico delle spese generali, di manutenzione, servizi condominiali, utenze e raccolta rifiuti

Nel Contratto bisognerà indicare chi si farà carico delle spese straordinarie per le parti comuni ed esclusive, successive alla consegna dell’immobile.


Crea il contratto

in soli 5 minuti


1. Rispondi alle domande

2. Scarica il documento

3. Accedi all'area personale per eventuali modifiche

ULTERIORI INFORMAZIONI SUL CONTRATTO?

Hai dei dubbi? Chiamaci!

01 183 937 22