Atto con comode rate

Il Contratto

Il Contratto di Atto con comode rate consiste nella stipula di un Atto notarile di definitivo trasferimento in cui il prezzo viene parzialmente pagato all’Atto e parzialmente dilazionato

L’Atto con comode rate è orientato e finalizzato ad accompagnare l'Acquirente in medio/breve tempo, solitamente 2-5 anni, verso il consolidamento dell’acquisto, evitando il ricorso ad un Mutuo, semplicemente rateizzando il prezzo dell'immobile.


Come funziona

L'Acquirente e il Proprietario stipulano un preliminare di compravendita dove:

- viene consegnata la Caparra;

- vengono stabilite modalità, tempistiche ed importi da corrispondere all'Atto;

- viene stabilito il saldo del prezzo, successivo all'Atto, che potrà essere interamente dilazionato, in parte dilazionato oppure corrisposto in un'unica maxi-rata finale.

Al momento dell’Atto viene trasferita la proprietà del bene ed il pieno possesso giuridico e materiale. L'Atto, a scelta del Notaio potrà: essere sottoposto a clausola di adempimento (clausola risolutiva espressa), oppure condizionato sospensivamente alla regolarità dei pagamento ed al saldo del prezzo.

Con la clausola di adempimento (consigliata) in caso di mancato o gravemente ritardato pagamento delle rate o del saldo da parte dell'Acquirente, la parte venditrice ha il diritto di riprendersi il bene oggetto del contratto per risoluzione dell’Atto per inadempimento, indipendentemente dalla cifra già pagata dalla parte compratrice.


I vantaggi

È vantaggioso per l'Acquirente che può utilizzare immediatamente l'immobile essendone pieno proprietario, salvo il rispetto della dilazione.

È vantaggioso per la parte venditrice, che si trasforma da Proprietario a creditore, del tutto garantito dall'immobile stesso, sgravandosi da ogni responsabilità e da ogni onere fiscale.


Informazioni

Il Contratto preliminare di accordo deve essere registrato agli Atti Privati. Il Contratto definitivo deve essere stipulato e trascritto in Conservatoria da un Notaio in forma di Atto Pubblico.


Spese e Tassazione

Spese per il Contratto preliminare: l'imposta fissa (circa €200) e i bolli verranno ripartiti in parti uguali tra la parte venditrice e quella acquirente.

L'Acquirente si farà carico dell’imposta di registro proporzionale e delle spese dell’Atto definitivo, salvo quelle che per legge sono a carico del Proprietario.


VISUALIZZA UN FAC SIMILE

ULTERIORI INFORMAZIONI SUL CONTRATTO?

Visita le FAQ

VISUALIZZA UN ESEMPIO

Hai dei dubbi? Chiamaci!

01 183 937 22