Preliminare di compravendita immobiliare

Il Contratto

Il Contratto Preliminare di compravendita immobiliare (anche chiamato Compromesso) è lo strumento contrattuale con il quale il Proprietario e l'Acquirente si obbligano alla vendita di un immobile, a determinate condizioni ed entro una certa data.

Inoltre, sempre nel Preliminare di compravendita, si impegnano a stipulare il Contratto notarile di definitivo trasferimento della proprietà.

L'impegno è vincolante e le parti dovranno rispettare le condizioni pattuite, dopo la firma del preliminare la parte venditrice rimane titolare dei diritti di proprietà sul bene, fino alla data del rogito di acquisto.

Il Contratto preliminare, redatto in forma convenzionale (dove le parti insieme stabiliscono le condizioni), potrà essere preceduto da una Proposta di acquisto, redatta in forma negoziale dal solo Acquirente.


Come funziona

Nel Preliminare di compravendita vengono indicati:

- la descrizione, la tipologia ed i dati catastali che identificano l'immobile;

- il prezzo di vendita e le modalità di pagamento;

- il termine per il rogito notarile.

Con la firma del Contratto l'Acquirente generalmente versa alla parte venditrice una Caparra confirmatoria come garanzia della futura vendita.

Sottoscritto il Preliminare di compravendita, le parti non possono più recedere; in caso di inadempienza, la normativa in materia prevede conseguenze anche rilevanti dal punto di vista economico.


I vantaggi

I Contratti Preliminari di vendita immobiliare sono validi esclusivamente se redatti in forma scritta. Occorre aggiungere che è molto importante che essi vengano redatti in maniera corretta e completa, cosi come disponibili su Riscaffitto.

Inoltre la Giurisprudenza ha concordemente stabilito più volte che essi devono contenere tutti gli elementi costituiranno poi l'Atto definitivo notarile, a pena dell'impossibilità di ottenere, in caso di inadempienza di una delle parti, l'applicazione dell'Art. 2932 C.C. (adempimento specifico) con il quale la parte adempiente potrà chiedere al Giudice il trasferimento dell'immobile.


Informazioni

Al Compromesso potranno essere allegati: una copia dell'APE e le piantine e visure catastali.

Occorre registrare il Contratto agli Atti Privati presso l'Agenzia delle Entrate (ex Ufficio Registro).

Per avere massima garanzia è consigliabile la trascrizione presso l'Agenzia delle Entrate Ufficio Pubblicità (ex Conservatoria), in tal caso il Contratto dovrà essere stipulato presso un Notaio.


Spese e Tassazione

Spese per il Contratto Preliminare: l'imposta di registro fissa (200€) ed i bolli (2 da 16€ ogni quattro facciate più altrettante per gli eventuali allegati) verranno ripartiti al 50% tra Proprietario e Acquirente.

L'imposta di registro proporzionale sarà a carico dell'Acquirente in misura dello 0,5% per l’intera caparra promessa, e del 3% per l'eventuale acconto e potrà essere recuperata in sede di Atto definitivo.

L'eventuale stipula di Contratto Preliminare notarile sarà a carico della parte Acquirente.

Spese per l'Atto definitivo: le spese competono tutte all'Acquirente ad eccezione di quelle che per legge competono al Venditore (redazione dell'APE, eventuali allineamenti catastali etc...).

Al momento dell'Atto notarile il Venditore dovrà esibire la ricevuta che attesta l'avvenuto pagamento delle spese condominiali.



VISUALIZZA UN FAC SIMILE

ULTERIORI INFORMAZIONI SUL CONTRATTO?

Visita le FAQ

VISUALIZZA UN ESEMPIO

Hai dei dubbi? Chiamaci!

01 183 937 22